Golfo di Baratti – Populonia

Arte e cultura
Populonia

GOLFO DI BARATTI - POPULONIA

 

La culla dov’è nata e la tomba dove riposa la Civiltà Etrusca.

Situato nella parte meridionale del territorio comunale della città di Piombino, il Golfo di Baratti è l’esempio perfetto di una rigorosa ed incontaminata Macchia Mediterranea; spiaggia sabbiosa che circonda il porto, profumo di Pino nell’aria e flora rigogliosa che fa da cornice a questo elegante quadro.

Il questo luogo così suggestivo e magico sono stati rinvenuti i resti della città etrusca Populonia, ritrovamento di incommensurabile valore storico ed archeologico che ha contribuito in modo significativo a svelare alcuni dei tanti misteri che avvolgono tutt’oggi questa civiltà. Chiamata in onore del dio etrusco del vino e dell’ebbrezza, la città si erigeva sopra un promontorio vigilando sulla zona del golfo; era una delle dodici Dodecapoli dell’Etruria, l’unica vicino al Mare e specializzata nella lavorazione dei metalli provenienti dall’Isola d’Elba e dalle colline circostanti. Un centro pulsante di una rete nevralgica che si estendeva per buona parte del territorio toscano, un mondo antico e misterioso i cui resti si sono conservati quasi immuni al passare del tempo sotto una coperta calda fatta di terra. Grazie agli scavi, i turisti oggi possono osservare la necropoli e alcune zone dedicate alla lavorazione artigianale circondati da storie e racconti su un “passato tutto da svelare”. Una Passeggiata tra i tumuli e nei boschi, una pausa per osservare dall’alto il Golfo di Baratti in tutta la sua magnificenza e un bagno nel mare cristallino per rinfrescarsi – è la ricetta perfetta per passare una stupenda giornata!!

Emozioni per Grandi e Piccini, la Scoperta di una Civiltà e Relax sotto l’ombra degli aromatici Pini marittimi.